feb 14, 2014 - Senza categoria    No Comments

HAPPY DAYS RENZIE!

E’ successo, ce l’ha fatta: da sempre mirava a quella poltrona, ora l’ha ottenuta. Matteo Renzi sarà, nel giro di qualche ora, incaricato dal Capo dello Stato per formare il terzo governo consecutivo NON ELETTO dal popolo.

Ricordiamo (anche grazie ad Alan Friedman) le modalità con le quali si è arrivati al governo “dei tecnici” di Mario Monti. A seguire, nonostante una tornata elettorale che ha stabilito una situazione “tri-partitica”, è stato creato AD ARTE il governo Letta. Ora si arriva a questa terza soluzione: come si potrà chiamare?

Provo io a suggerirlo: il governo “dei giorni felici”, ovvero HAPPY DAYS.

Renzie in questo sarà maestro, anzi: già circolano le voci sui nomi dei suoi ministri. Proviamo a farlo anche noi:

renzie

 

ALFRED DEL VECCHIO = SVILUPPO ECONOMICO. Grazie alla sua esperienza maturata nel ristorante “Arnolds” saprà sicuramente rivitalizzare gli investimenti in Italia. Del resto, con quel naso rimane una garanzia.

POTSIE WEBER = CULTURA. Conosciamo benissimo le qualità canore di Potsie, pertanto da lui ci aspetteremo molto nella valorizzazione del Festival di San Remo, di Castrocaro e soprattutto nel concerto di Natale, sperando che stavolta tocchi allo Zecchino d’Oro.

RALPH MALPH = SANITA’. Proveniente da una famiglia di medici e di dottori (ricordiamo il padre dentista) Ralph avrà sicuramente tessuto negli anni contatti con i più illustri luminari del nostro Belpaese cosi da poter creare finalmente una sorta di equità sanitaria (in ogni caso è troppo simpatico, con quelle lentiggini, direbbe Renzie, per negargli una poltrona)

HOWARD CUNNINGHAM = INFRASTRUTTURE. Tutti ci ricordiamo la “Ferramenta Cunningham”, dove tra martelli e chiodi si respirava aria di famiglia. Persino Potsie e Ralph, una volta, ci lavorarono come commessi. Peccato che poi, con una vetrina rotta, abbandonarono il negozio per andare ad un concerto. Faranno lo stesso???

RICKY CUNNINGHAM = NIENTE. Troppo intelligente per questo Governo, meglio che torni a fare i film.

MARION CUNNINGHAM = PRESIDENZA DELLA CAMERA. Visto che piace il ruolo femminile, meglio una donna per continuare la tradizione.

JOANIE CUNNINGHAM = SOTTIL…ehm, SOTTOSEGRETARIO AL MINISTERO PER LE POLITICHE GIOVANILI. Visto il Ministro “sotto” al quale starà, direi che quadra.

CHACHI ARCOLA = POLITICHE GIOVANILI. Appunto…

ROGER PHILIPS = Lui, essendo nipote di Marion e cugino di Joanie, andrà all’opposizione. I gradi di parentela a ruoli invertiti devono continuare ad essere un’opzione…

SPADINO = INTERNI. Già, lui è il nipote di RENZIE, pertanto se la devono intendere a meraviglia. Cosa li lega? Il chiodo ovviamente!

JENNI PICCALO = OLGETTINA. Mi si passi il termine, ma per forza deve apparire cosi. Almeno, sembra lampante per chi conosce la serie.

LE GEMELLE TUSCADERO = GIUSTIZIA. Già il fatto che siano gemelle tranquillizza, se non altro potranno confrontarsi tra di loro. Una curiosità: Leather è più carina di Pinky, tuttavia Renzie se la intendeva maggiormente con quest’ultima.

 

(libera interpretazione di una serie TV, s’intende: tanto qui ognuno fa quel cazzo che gli pare….)

feb 12, 2014 - opinioni    No Comments

RaiNews24 ed il sesso orale di primo pomeriggio….WTF?

ks

Fa tanto discutere in questi giorni la “scelta” di un conduttore di RaiNews24 di mandare in onda alcune scene “hard” dell’ultimo film di  Lars Von Trier, regista danese da sempre provocatore verso l’opinione pubblica.

Parlo di “scelta” in quanto si è trattato proprio di una scelta: infatti, il tema del dibattito era proprio il film atteso “per i suoi contenuti particolarmente provocanti”. Prima osservazione: pare il caso di parlare su un canale pubblico alle tre e mezza del pomeriggio di questi argomenti? Non si potrebbe dedicare questo tempo a temi più educativi ed interessanti?

Seconda osservazione: i primi secondi già esplicitavano nel trailer di cosa si stava parlando e, correttamente, il registra stacca e ritorna in studio. Ma qui viene il bello: il conduttore chiede esplicitamente di mandare in onda il trailer (ma l’avrà visionato prima???) ed ecco il fattaccio.

Scena di sesso bel evidente e seno nudo a parte, per qualche secondo si vede una bellissima attrice fare sesso orale esplicito. Stiamo scherzando?

A questo punto lo stesso conduttore dice ““Effettivamente è un po’ troppo per quest’ora del giorno”. Disservizio pubblico in piena regola, non c’è dubbio.

Poi la chicca finale: “Chiediamo scusa, ma il film è molto esplicito”.

Allora:

1) si tratta di un canale pubblico di una televisione pubblica pagata dagli italiani

2) se conduci un programma devi conoscere a memoria la scaletta visto che sei tu a deciderla

3) i contenuti di testo, audio e video devono essere preventivamente visionati per reputarne l’adeguatezza

Ora, cosa non ha funzionato?

Piacerebbe saperlo….

 

PER VISIONARE IL VIDEO DELLA “GAFFE” (io non la definisco cosi, per me si tratta di negligenza grave) andare al sito http://www.abruzzo24ore.tv/news/Nymphomaniac-gaffe-su-RaiNews24-sesso-orale-durante-la-diretta-Immagini-hard-in-fascia-protetta/134162.htm

feb 11, 2014 - Politica Nazionale    No Comments

Caro Presidente, se mi spieghi capisco…

Vi racconto una storia: immaginate voi che Osvaldo Vallese, Presidente del Consiglio Comunale di Gorgonzola e pertanto garante della correttezza nello svolgimento dei lavori consiliari, qualora dovesse iniziare a ritenere poco sicura la maggioranza del Sindaco Angelo Stucchi, iniziasse un giro di consultazioni con privati cittadini gorgonzolesi scrivendo a più mani un vero e proprio programma di governo per Gorgonzola. Cosa accadrebbe? Sarebbe cosi normale oppure desterebbe preoccupazione? E se il direttore di Radar (quotidiano locale) decidesse di raccontarlo, verrebbe tacciato di “complottismo” oppure gli verrebbe riconosciuto, se non altro, un merito di trasparenza?

Sia chiaro, la mia è solo una provocazione naturalmente, tutto quanto precedentemente scritto a Gorgonzola non è mai accaduto per buona pace delle persone citate (l’interno era quello di “localizzare” in piccolo quanto segue per far meglio comprendere i diversi ruoli).

Di Alan Friedman si potrà dire di tutto, tuttavia una cosa non la si può ne si deve contestare: la professionalità con la quale svolge il proprio lavoro e la terzietà, caratteristica che da sempre ha dimostrato di avere.

al

Raramente, infatti, troviamo giornalisti italiani oppure scrittori di libri che, unitamente al racconto, abbinano documenti, interviste audio o filmati video arrivando a controdeduzioni puntuali e precise.

Quanto anticipato ieri sera durante la trasmissione PIAZZA PULITA in onda su La7 e riportato oggi sul Corriere della Sera ha un peso incredibile se non, addirittura, storico.

Infatti, a prescindere dalla condivisione o meno sui risvolti politici di quanto raccontato da Friedman esiste un fatto certo: un Capo dello Stato, di sua sponte, ha chiesto ad un “privato cittadino” un aiuto su come uscire dalla situazione di stallo economica creatasi in Italia. Fermiamoci a riflettere su questo: nel giugno del 2011, ovvero 5 mesi prima delle dimissioni di Silvio Berlusconi dalla carica di Premier, il Capo dello Stato condivide con Mario Monti e Corrado Passera un vero e proprio programma di governo: si parla di introduzione dell’ICI, si parla di innalzamento dell’IVA fino al 23%, si parla di molte cose che poi sarebbero state tradotte dal governo dei tecnici. A me non sembra equo.

Un banchiere e manager italiano concorda con un altro economista come cambiare le sorti dei cittadini, il tutto con il benestare del Capo dello Stato? Soprattutto: ha senso che tutto questo avvenga quando esiste, seppur traballante, una maggioranza in Parlamento?

Stando a quanto riportato dal sito http://www.signoraggio.it/, ”Dal dicembre 2011 al febbraio 2012 la B.C.E. ha concesso un prestito alle banche d’Europa di 1.019 miliardi di € di cui 270 sono andati alle banche Italiane”.

Dicembre 2011? Meno di un mese dopo l’insediamento di Mario Monti? Anche in questo caso la tempistica è quantomeno sospetta e, in ogni caso, è lecito che un cittadino possa nutrire dei sospetti su un politico come Giorgio Napolitano.

Come può il Capo dello Stato, in barba alla scelta (condivisibile o meno) dei cittadini di votare il proprio governo, convocare ed iniziare consultazioni “con privati cittadini” ovvero gente influente, a livello nazionale ed internazionale, realisticamente lontane anni luce dalla vita del cittadino qualunque?

Perchè Giorgio Napolitano, nel giro di qualche giorno (se non di qualche ora) ha nominato Mario Monti senatore a vita quando la Costituzione dice, letteralmente: “Il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.” ???

Sempre la nostra Costituzione, all’art. 87, recita i poteri del Presidente della Repubblica:

Il Presidente della Repubblica è il Capo dello Stato e rappresenta l’unità nazionale.

Può inviare messaggi alle Camere.

Indice le elezioni delle nuove Camere e ne fissa la prima riunione.

Autorizza la presentazione alle Camere dei disegni di legge di iniziativa del Governo.

Promulga le leggi ed emana i decreti aventi valore di legge e i regolamenti.

Indice il referendum popolare nei casi previsti dalla Costituzione.

Nomina, nei casi indicati dalla legge, i funzionari dello Stato.

Accredita e riceve i rappresentanti diplomatici, ratifica i trattati internazionali, previa, quando occorra, l’autorizzazione delle Camere.

Ha il comando delle Forze armate, presiede il Consiglio supremo di difesa costituito secondo la legge, dichiara lo stato di guerra deliberato dalle Camere.

Presiede il Consiglio superiore della magistratura.

Può concedere grazia e commutare le pene.

Conferisce le onorificenze della Repubblica.

I nostri Padri Fondatori, in questo articolo, hanno scelto di NON INCLUDERE ALTRE FUNZIONI. Come mai?

L’art. 91 dice: “Il Presidente della Repubblica, prima di assumere le sue funzioni, presta giuramento di fedeltà alla Repubblica e di osservanza della Costituzione”. Se dunque Giorgio Napolitano ha prestato giuramento alla Costituzione, oltrepassando di fatto i poteri a lui attribuiti all’art. 87, come si può dire che egli “abbia agito per il bene del paese”.

Il Capo dello Stato, citando una sentenza, rivendica il “diritto alla segretezza” nelle sue attività formali ed informali, alludendo quindi a queste consultazioni avvenute fuori tempo (o comunque con un anticipo “sospetto”): credo che si possa anche non obiettare su quest’affermazione se, comunque, strettamente legata al suo ruolo di Garante verso i politici, ma in quel periodo Mario Monti e Corrado Passera erano cittadini privati. Pare lecito, ripeto, pensare che un Capo dello Stato possa scrivere un programma di Governo con due privati cittadini in barba, quindi, alla volontà del Popolo Sovrano?

Le mie sono solo considerazioni, ognuno faccia le valutazioni che crede. Tuttavia se il mio (in quanto italiano) Capo di Stato avesse voglia di spiegarmi, e magari non attraverso una striminzita quanto incompleta missiva ad un giornale…

 

BinC

 

feb 10, 2014 - Senza categoria    No Comments

Da oggi si torna a scrivere su BinC!

Dopo alcuni mesi di “ molto cosare di cervello all’interno della mia testa” (cit. Re Julien, Madagascar) ho deciso di tornare a scrivere sul blog. E’ vero: il titolo ora dovrebbe essere “Benagliofuoridalconsiglio” e quindi….ok, lo cambio cosi evitiamo gli idioti cronici.

Negli ultimi mesi ci sono stati tantissimi cambiamenti nella mia vita: alcuni belli, significati, uno doloroso.

Ho cambiato lavoro: dopo una decida d’anni trascorsi nel mondo delle scommesse sportive ho scelto d’intraprendere una nuova avventura e da qualche mese lavoro per una grandissima società italiana (forse la più grande) nel mondo dell’editoria.

Ho cambiato casa: da sempre la nostra famiglia ha sognato una casa in cascina, e non appena si è presentata l’occasione non abbiamo avuto dubbi.

Non sono più in consiglio comunale: inutile nascondere la mia voglia di continuare a lavorare per i cittadini, ma la scelta è stata quella di farlo da “dietro le quinte”. Tornassi indietro, rifarei questa stessa scelta. Ho troppa stima per l’amico Gerardo, consigliere comunale a Gorgonzola, e per il gruppo che lo sostiene e che lavora in modo puntuale ed encomiabile. Quindi, avanti cosi!

Ho perso mio padre. E’ stato un brutto colpo, e forse è anche per lui che ho deciso di ricominciare a scrivere su questo blog.

Quindi……si ricomincia!

BinC

ott 25, 2013 - Senza categoria    2 Comments

Giusto per rinfrescarci la memoria….

…ecco di cosa parlavo sul blog tre anni fa (7 ottobre 2010) – Giusto per ricordarlo a qualche pagliaccio “cambiadischi” di qualche radio locale ovvero aspirante suonatore di chitarra:

 

NO ALLA CORTINA DI FERRO !

 

“…..Il comparto prevede, nel rispetto dell’attuale PRG (ricordiamoci tuttavia che è di prossimo passaggio il nuovo PGT che potrebbe teoricamente rivoluzionare tutto !!!) costruzioni da 3 a 6 piani all’interno dell’intero comparto, che si sviluppa su un’area di circa 200.000 MC per una densità abitativa teorica di circa 1.200 / 1.500 persone.

L’esposizione è stata chiara e l’assessore è risultato competente in materia, e dunque tutto bene, fino alle battute finali quando, per mio grande stupore, scopro che l’intero comparto 6 sarà RECINTATO e vi sarà impedito l’accesso durante le ore serali e notturne.

L’obiettivo, come racconta Santacroce, è quello di preservare il suolo pubblico (all’interno del C6 saranno presenti arredi urbani e comunque parchi pubblici) dai soliti malintenzionati che intendono bivaccare e distruggere tutto. Davvero obiettivo nobile, di tutto rispetto, ma siamo sicuri che la RECINZIONE fungerà da deterrente e non invece da SEPARATORE tra quello che sarà il C6 ed il resto della città ?

Io personalmente credo che esistano altri metodi rispetto alla CHIUSURA COMPLETA TOTALE dalle 21 alle 7 del mattino. Cosi, in primis, si rischia davvero che imponendo orari di apertura e chiusura, si vada a ghettizzare il comparto intero ed i suoi abitanti; in aggiunta diventa una vera e propria barriera psicologica (oltre ovviamente che fisica) per tutti i nuovi abitanti e anche per chi intenderà magari “provare a vivere” da cittadino il comparto 6.

Secondo me esistono metodi alternativi, sicuramente meno invasivi e più utili allo scopo. Da non esperto in materia me ne vengono in mente alcuni. Uno su tutti: perimetrazione completa con telecamere e addetto alla sicurezza in apposita palazzina a presidiare il comparto intero; da abitante del C6 pagherei volentieri un servizio di vigilanza privata, cosi come accade in comparti molto simili realizzati anche vent’anni fa (mi viene in mente Milano2, ad esempio).

In conclusione, in aggiunta ai complimenti all’Ass. Santacroce per l’impegno e l’entusiasmo una preghiera; già non riusciamo ad eliminare le barriere architettoniche esistenti nella nostra città, non mettiamoci noi a crearne di nuove, cosi inutili allo scopo (nobile) e cosi “ghettizzanti”, tanto per chi andrà abitare quanto per chi vi andrà a viverlo.

Un caro saluto,

 

BinC

ago 30, 2013 - Gorgonzola    No Comments

MURALES PER BAMBINI

Il post di oggi lo dedico ad una persona speciale, ovviamente, trattandosi di….mia moglie!

Elisa ha una passione: la pittura, in ogni sua forma. Tela, carta, ma anche muri e pure belli grandi, dove c’è da disegnare o dipingere lei trova il modo di farlo….e devo ammettere, con una punta d’invidia, che le riesce pure bene.

muro_cmeretta1.jpg

Ora si è aperta pure un blog: www.muralesperbambini.com

Date un’occhiata a quello che combina, rimarrete di stucco…veneziano! (freddura…)

mpb.jpg

BinC

ago 7, 2013 - Senza categoria    2 Comments

MODIFICHIAMO IL REGOLAMENTO DEGLI ASILI: EVITIAMO ALTRE TRAGEDIE!

Bambini-in-auto.jpeg

 

Quante volte, leggendo il giornale oppure ascoltanto un telegiornale, abbiamo dovuto apprendere di dimenticanze, da parte dei genitori, dei propri figli in macchina, con conseguenti tragedie immani? Questo non deve più accadere.

Sono il primo colpevolista io, nel senso che per quanto mi riguarda il genitore che dimentica il proprio figlio in auto dovrebbe essere “dimenticato” a sua volta in galera per anni e anni. Tuttavia, PREVENIRE è molto meglio che CURARE, e quindi il moVimento 5 stelle di Gorgonzola ha protocollato una mozione che sarà discussa durante il prossimo consiglio comunale.

Nel merito della mozione si chiede l’introduzione, all’interno del regolamento degli asili, di una regola molto semplice: si chiede di introdurre l’obbligo, da parte del personale docente, di comunicare telefonicamente entro le ore 9.30 le assenze ingiustificate ai rispettivi genitori. In questo modo si verificherà che l’assenza del bimbo o della bimba sia dovuta a motivi concreti e non a dimenticanze.

Praticamente, quando nostra figlia sarà ammalata, sarà nostro interesse far pervenire la comunicazione all’asilo di competenza. L’insegnante cosi saprà che nostra figlia è assente giustificata e non scatterà l’allerta, prevista invece per quelle “assenze sospette”.

Una modifica di semplice esecuzione che permetterà di prevenire fatti che non vorremmo mai sentire in vita nostra. Se fosse stata introdotta anni fa per tutti i plessi italiani….

Buon lavoro,

G.

Di seguito l’originale della mozione protocollato in Comune

1149060_414859938635285_1801744744_n.jpg

ago 2, 2013 - Senza categoria    2 Comments

LET IT…..B: LA SENTENZA E LE SIMILITUDINI!

Come sappiamo la sentenza di ieri era già stata preconfezionata nelle stanze dei bottoni. Tralasciamo quello che non ci piace oppure quello che riteniamo essere assurdo, e rimaniamo sull’unico passaggio degno di merito: LA CONDANNA A 4 ANNI E’ STATA CONFERMATA, ed ora si può lecitamente parlare di “pregiudicato per evasione fiscale”.

Detto questo: qualcuno ha notato cosa accadeva fuori, in Roma? Facce da funerale (non era morto nessuno) miste a sorrisi di circostanza. Ma non finisce qui: altre analogie ci ricordano fatti ilari, per cui proviamo a ricordarli insieme:

HA PAREGGIATO IL CESENA (???)

Vi ricordate quella famosissima giornata di campionato?

E’ il 43esimo minuto del secondo tempo di Milan – Genoa, quando dagli spalti di San Siro si alza un boato. I 50mila spettatori esultano e si abbracciano per il pareggio del Cesena contro la Juventus. La notizia si diffonde velocemente in tutti i settori ed i tifosi rossoneri si convincono che a Cesena i romagnoli stiano festeggiando come loro. Questa voce impazzita ha fatto sognare i tifosi rossoneri per circa un minuto, forse per colpa di un tifoso con la radiolina che ha esultato per un gol inesistente dopo aver capito fischi per fiaschi.

Ora, a distanza di tempo….vi ricorda nulla questa scenetta?

 

LA NAVE CHE AFFONDA

Ve lo ricordate questo personaggio?

schettino.jpg

Grazie ad una sua “leggerezza” (o meglio, grazie ad una serie di leggerezze, inammissibili per un comandante di una nave con oltre 4mila persone a bordo) fece naufragare, il 13 gennaio 2012, la Costa Concordia, causando la morte di 32 persone.

Ecco, oggi, come vede il mondo la sentenza di B:

berluttino.jpg

Ora, anche qui la similitudine è enorme: un uomo che ha causato, in soli 20 anni, il disastro di un Paese intero, messo davanti al suo destino (???).

Mi faccio una domanda: in quale STATO CIVILE l’esponente di punta di un partito al governo è CONDANNATO IN VIA DEFINITIVA PER EVASIONE FISCALE?

Lui non lascia, anzi: raddoppia.

Ahi ahi ahi…

 

lug 25, 2013 - Senza categoria    11 Comments

“UN BEL TACER MAI FU SCRITTO”

“UN BEL TACER MAI FU SCRITTO”

Claudio Monteverdi


Ho saputo, dalla consigliera/avvocato Ilaria Scaccabarozzi, che la proposta di costituirsi parte civile al fianco della famiglia PAPETTI sarebbe tecnicamente non percorribile.

Addirittura andiamo oltre: la stessa consigliera/avvocato (a dire il vero, con una spocchiosità che non le appartiene, forse dettata dall’eccessivo nervosismo della serata) ha scritto dal suo Twitter:

tw.jpg

IN PRIMIS: “Ecco a cosa servono gli avvocati in consiglio comunale”. Beh, veramente la proposta del moVimento 5 stelle è stata fatta al Sindaco e lei ha risposto alzando la mano ad una domanda che non le era stata rivolta.

ANDIAMO AVANTI: “Magari informarsi prima di fare proposte non attuabili eviterebbe di farci lavorare fuori orario”: ribadisco che all’avvocato Scaccabarozzi non era stato chiesto nulla, il consigliere Scaccabarozzi ha deciso di sua sponte di rispondere (tra l’altro sarebbe stato bello che avesse controproposto, qualora la nostra proposta fosse davvero impraticabile, un’altra azione concreta e di aiuto reale).

Io non sono certo un avvocato, lei invece si.

E allora, visto che ha deciso di dire che come da lei affermato “NON CI SONO I PRESUPPOSTI GIURIDICI PERCHE’ IL COMUNE SI COSTITUISCA PARTE CIVILE” al fianco della famiglia di Beatrice, mi può spiegare come è possibile che esistano infiniti precedenti? Perchè il comune di Gorgonzola dovrebbe essere diverso?

AD ESEMPIO:

MILANO 7 agosto 2012http://www.ilgiorno.it/rho/cronaca/2012/08/07/755112-ciclista-investito-strisce-milano-pirata-strada-costituisce.shtml - “…il Comune di Milano, che su questa grave vicenda vuole dare un ulteriore segnale, sta valutando di costituirsi parte civile nel processo”. E’ quanto hanno comunicato ai figli del pensionato, Maria Grazia Guida, vicesindaco e assessore all’Educazione e Istruzione, e Marco Granelli, assessore alla Sicurezza, Coesione sociale e Polizia locale.”

ROMA 10 aprile 2011:  http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/04/10/news/travolta_e_uccisa_da_pirata_della_strada-14750058/ - “…Intanto il Comune di Roma ha deciso di costituirsi parte civile in un eventuale processo a carico dei responsabili”

Naturalmente esistono altri esempi, e quindi il consigliere Scaccabarozzi sappia che quantomeno ci siamo informati prima di avanzare questa proposta.

Dopodichè mi sorge un dubbio: non è che, forse, il fatto che il comune scelga di costituirsi parte civile possa implicare una serie di indagini che magari potrebbero evidenziare ulteriori responsabilità? Sinceramente a me non interessa, io voglio la verità.

La mia proposta, la proposta del moVimento 5 stelle, è una proposta ovvia, logica, di buon senso: un’evidente falla del sistema, direi l’ennesima, consente ad un reo-confesso omicida di stare a casa sua quando in altri casi ci sono cittadini italiani che sono chiamati a scontare pene PER DAVVERO per reati di dubbia origine. Ad esempio: come non ricordare il caso di quella vedova 80enne che, per la colpa di aver rubato pane e biscotti, è stata condannata ad 80 giorni di galera? http://www.lindipendenza.com/vedova-80enne-indigente-ruba-al-supermercato-80-giorni-di-reclusione/ 

Ovviamente non parliamo di quei personaggi che, in giacca e cravatta, in quache palazzo romano rubano, a botte di 20mila euro, soldi pubblici alla comunità avendo avuto condanne PASSATE IN GIUDICATO (approfondimento qui: http://www.stopcensura.com/2013/03/parlamento-pulito-dove-3-condannati-e.html)

In conclusione:

Cara Ilaria,

non essere sempre prevenuta verso tutto e tutti, le idee buone, quelle di buonsenso, non sono ne di destra ne di sinistra, non appartengono al moVimento 5 stelle ne a IPG: sono iniziative valide e vanno percorse. Ci sono mille modi per aiutare la famiglia di Beatrice ad ottenere giustizia, quella cosa che ora (loro in particolare ma anche noi che assistiamo da fuori) facciamo fatica a riconoscere.

Io ho due figlie, 9 e 7 anni: quando ho saputo sono stato male, quando lo hanno messo ai domiciliari mi sono incazzato seriamente, queste cose NON POSSONO PASSARE.

Apprezza la voglia di fare e la volontà dei cittadini, degli esseri umani, al massimo aiuta: non cavalcare per schernire, se sai e se puoi aiuta a migliorare certe proposte (che, leggendo bene, non sembrano poi cosi tanto impraticabili, vedi gli esempi di MILANO e ROMA).

Un saluto, con la stima di sempre.

Giuliano

 

 

 

Pagine:1234567...49»